Italia

● In primo piano

  • Iran, Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Israele ora scalpita

    Iran, Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Israele ora scalpita

    di Luca Marfé NEW YORK – Donald Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Che gli Stati Uniti potessero uscire dall’accordo sul nucleare firmato con l’Iran era oramai cosa assodata. Ma del discorso del presidente americano vanno evidenziati i toni, violenti, e le sfumature di fondo che quasi prescindono dalle scelte e dall’atteggiamento di […]

  • Trump come Obama? Pace tra le due Coree e ambizioni Nobel

    Trump come Obama? Pace tra le due Coree e ambizioni Nobel

    di Luca Marfè NEW YORK – Trump come Obama? Soltanto poche settimane fa, chiunque o quasi l’avrebbe interpretata come una battuta. Ma che la stagione politica del tycoon fosse destinata a stupire lo si era capito sin dai primi colpi della sua campagna elettorale, sin da prima che diventasse presidente. Questa volta, però, si apre […]

  • Vittoria della Presidenza o del Presidente?  Commenti sull’esito delle elezioni in Russia

    Vittoria della Presidenza o del Presidente? Commenti sull’esito delle elezioni in Russia

    di Igor Pellicciari* L’esito delle recenti elezioni presidenziali russe del 18 marzo 2018 è occasione per fare una serie di brevi considerazioni aggiuntive alle ricorrenti analisi, collegate idealmente al contributo pubblicato di recente su queste pagine sulle origini del consenso di Putin nella Russia degli ultimi due decenni (cfr. I. Pellicciari, Leadership of Leader? Alle origini […]

  • Le alternative di Matteo (e le mosse obbligate del Cavaliere)

    Le alternative di Matteo (e le mosse obbligate del Cavaliere)

    di Alessandro Campi Quando si ragiona sulle decisioni (prese o da prendere) di un politico bisognerebbe avere la capacità, diceva un liberale saggio e realista come Raymond Aron, di mettersi nei suoi panni e di ragionare, per quanto possibile, con la sua testa. Ciò premesso, quali saranno le prossime mosse di Salvini? Cosa vuole veramente? […]

rivista IDP

● Osservatorio italiano

Le alternative di Matteo (e le mosse obbligate del Cavaliere)

Le alternative di Matteo (e le mosse obbligate del Cavaliere)

di Alessandro Campi Quando si ragiona sulle decisioni (prese o da prendere) di un politico bisognerebbe avere la capacità, diceva un liberale saggio e realista come Raymond Aron, di mettersi nei suoi panni e di ragionare, per quanto possibile, con la sua testa. Ciò premesso, quali saranno le prossime mosse di Salvini? Cosa vuole veramente? […]

Pd, un partito (e un progetto) da ricostruire. Dopo Renzi e stando all'opposizione

Pd, un partito (e un progetto) da ricostruire. Dopo Renzi e stando all’opposizione

di Alessandro Campi Quando la voce di molti intellettuali si leva a sostegno di una causa politica – in questo caso un governo del M5S da far nascere con l’appoggio determinante del Pd – è lecito il sospetto che dietro tanta passione si celi un inganno consapevole o un errore in buona fede. Potrà sembrare […]

Il soldato Renzi e i suoi cacicchi

Il soldato Renzi e i suoi cacicchi

di Salvatore Sechi Nella storia della sinistra, le sconfitte (maggiori delle vittorie) sono sempre attribuite ad altri. Di qui narrazioni di tranelli, complotti, intelligenze col nemico ecc. attribuiti ai propri compagni e fratelli. Nasce da siffatta cultura della propria innocenza e verginità una storiografia fondata sui tradimenti interni. Anche i boyscout di Rignano sull’Arno hanno […]

Il ritorno del trasformismo

Il ritorno del trasformismo

di Antonio G. Balistreri «Se qualcheduno vuole entrare nelle nostre file, se vuole accettare il mio modesto programma, se vuole trasformarsi e diventare progressista come posso io respingerlo?» (A. Depretis, 1882). Come allora, un appello viene rivolto oggi a tutte la parti politiche dal M5S: TRASFORMATEVI! Loro per primi si sono TRASFORMATI. Certo, non chiedono […]

Un 4 marzo all’insegna di fiacchezza e fatalismo

Un 4 marzo all’insegna di fiacchezza e fatalismo

di Antonio Giuseppe Balistreri C’è qualcuno che ha visto in giro candidati in campagna elettorale? Si sono tutti smaterializzati. Messaggi corrono sul filo di internet, vane ombre si alternano negli studi televisivi, ma nella vita reale non si avverte nessuna presenza. Nessuno viene a chiedermi il voto. Nessuno annuncia comizi in piazza (ai miei tempi […]

● Osservatorio internazionale

Iran, Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Israele ora scalpita

Iran, Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Israele ora scalpita

di Luca Marfé NEW YORK – Donald Trump mostra i muscoli e il mondo trema. Che gli Stati Uniti potessero uscire dall’accordo sul nucleare firmato con l’Iran era oramai cosa assodata. Ma del discorso del presidente americano vanno evidenziati i toni, violenti, e le sfumature di fondo che quasi prescindono dalle scelte e dall’atteggiamento di […]

Trump come Obama? Pace tra le due Coree e ambizioni Nobel

Trump come Obama? Pace tra le due Coree e ambizioni Nobel

di Luca Marfè NEW YORK – Trump come Obama? Soltanto poche settimane fa, chiunque o quasi l’avrebbe interpretata come una battuta. Ma che la stagione politica del tycoon fosse destinata a stupire lo si era capito sin dai primi colpi della sua campagna elettorale, sin da prima che diventasse presidente. Questa volta, però, si apre […]

Vittoria della Presidenza o del Presidente?  Commenti sull’esito delle elezioni in Russia

Vittoria della Presidenza o del Presidente? Commenti sull’esito delle elezioni in Russia

di Igor Pellicciari* L’esito delle recenti elezioni presidenziali russe del 18 marzo 2018 è occasione per fare una serie di brevi considerazioni aggiuntive alle ricorrenti analisi, collegate idealmente al contributo pubblicato di recente su queste pagine sulle origini del consenso di Putin nella Russia degli ultimi due decenni (cfr. I. Pellicciari, Leadership of Leader? Alle origini […]

La sfiducia nei social e la fiducia nell'elettore, ovvero se la sinistra perde la colpa non è di Facebook

La sfiducia nei social e la fiducia nell’elettore, ovvero se la sinistra perde la colpa non è di Facebook

di Alessandro Campi Lo scandalo che in questi giorni sta travolgendo Facebook ha un che, alla lettera, di epocale. Sotto accusa è infatti l’azienda simbolo dei nostri tempi. Le automobili (per dire dell’ultimo scandalo globale che si ricordi e che ha coinvolto una multinazionale) sono novecentesche, il nostro passato sul piano dell’immaginario. I social e […]

Esiste ancora un voto cattolico in Italia? Riflessione a margine del 4 marzo

Esiste ancora un voto cattolico in Italia? Riflessione a margine del 4 marzo

di Alessandro Campi Tra i numerosi partiti che si sono sottoposti al giudizio degli italiani in queste ultime elezioni, figurava anche “Il Popolo della Famiglia”. Alla Camera ha ottenuto 218,866 voti (pari allo 0,66% delle schede scrutinate). Al Senato 211.273 (0,7%). Era l’unica formazione, tra quelle in competizione, apertamente d’ispirazione cristiano-cattolica. Sul piano della dottrina, […]

● Cultura/culture

Il tempo perduto del diritto internazionale: la recherche di Wilhelm Grewe (1911-2000)

Il tempo perduto del diritto internazionale: la recherche di Wilhelm Grewe (1911-2000)

di Davide Ragnolini “Il contributo di Grewe alla scienza del diritto internazionale è comunque straordinario. Ora egli è il primo docente di diritto internazionale. Ciò non è solo un risultato e un compito, ma una situazione. Voglia il Cielo che tutti i buoni genii lo assistano”. Con queste parole enfatiche dell’ottobre 1948 Carl Schmitt, nel […]

Aldo Moro quarant'anni dopo: luci, ombre e la necessità di un giudizio storico

Aldo Moro quarant’anni dopo: luci, ombre e la necessità di un giudizio storico

di Alessandro Campi Con Aldo Moro l’Italia ha un conto aperto. La sua morte tragica negli anni della violenza terroristica, ancora oggi oggetto di un sentimento collettivo che oscilla tra la rimozione e il senso di colpa, ha fatto sì che la sua figura finisse rubricata nella sezione “Delitti e misteri” della storia dell’Italia repubblicana. […]

Diritti umani e libertà: una proposta per una società post-secolare

Diritti umani e libertà: una proposta per una società post-secolare

di Valerio Acri “La Modernità difende i diritti umani senza il bisogno di fondarli”, così lo storico francese Jacques Maritain sintetizzò la scelta dell’Occidente di fronte all’atavica difficoltà di coniugare legge e morale. Nel suo ultimo saggio - Diritti umani. L’età delle pretese, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp, 166,euro 16 -il professor Vittorio Possenti riflette su […]

Fenomenologia di una rivoluzione annunciata

Fenomenologia di una rivoluzione annunciata

di Marcello Marino Si chiama rivoluzione. Si può realizzare in diversi modi e riguardare molti ambiti ma, in politica, ha il significato di rivolgimento, trasformazione radicale – o almeno profonda – di un sistema e delle sue espressioni di governo. Tuttavia nominarla, quando non è già nel vocabolario di chi la attua, appare piuttosto faticoso, […]

La scienza politica di Gianfranco Miglio: un convegno alla Cattolica nel centenario della nascita

La scienza politica di Gianfranco Miglio: un convegno alla Cattolica nel centenario della nascita

di Alessandro Campi C’è da scommettere che più d’uno, nel sentire della clamorosa affermazione elettorale della Lega di Matteo Salvini, avrà ripensato al nome di Gianfranco Miglio, che del Carroccio è stato per un periodo breve ma assai intenso l’intellettuale di riferimento, amatissimo dalla base e seguitissimo dal grande pubblico anche grazie alle sue apparizioni […]

● Letture e recensioni

I guerrieri di Dio, conoscere Hezbollah per capire meglio lo scacchiere mediorientale

I guerrieri di Dio, conoscere Hezbollah per capire meglio lo scacchiere mediorientale

di Francesca Varasano Novembre 2017: a parte un manipolo di villaggi e una cittadina sul confine, il cosiddetto Stato islamico viene meno al suo nome e non ha più un territorio coeso al suo controllo. Dopo la liberazione, alcune settimane fa, di Raqqa (la capitale dell’ISIS ripresa dalla coalizione delle «forze democratiche» siriane formate in […]

L'Italia del sogno e la politica dell'illusionismo: un libro di Fabio Martini

L’Italia del sogno e la politica dell’illusionismo: un libro di Fabio Martini

di Alessandro Campi Governare è un po’ narcotizzare. Nell’esperienza storica, il potere (quello assoluto ma spesso anche quello democratico) per difendersi e mantenersi stabile non è ricorso solo alla menzogna o all’occultamento della verità. Si è anche preoccupato – grazie alla propaganda e all’utilizzo dei mezzi d’informazione – di neutralizzare i conflitti sociali attraverso l’edulcorazione […]

Quel che resta di Marx. Sull'ultimo libro di Giuseppe Vacca

Quel che resta di Marx. Sull’ultimo libro di Giuseppe Vacca

di Giovanni G. Balestrieri Che cosa resta oggi di Marx? A volere essere tranchant, si potrebbe rispondere con il titolo del giustamente fortunato romanzo di Enzo Striano: Il resto di niente. Se non ci si vuole limitare ad occuparsi di Marx esclusivamente come un momento della storia del pensiero contemporaneo, ma lo si vuole considerare […]

Il gioco imperfetto della democrazia

Il gioco imperfetto della democrazia

di Antonio Campati Con l’approssimarsi degli appuntamenti elettorali, il numero di coloro che tentano di delineare gli scenari del post-voto sono ormai più numerosi di quelli che invece cercano di anticipare il risultato del voto, o per lo meno i flussi del consenso politico. Il momento elettorale diviene quasi un pretesto per allenarsi a immaginare […]

Isaiah Berlin, Leo Strauss e i problemi del nostro tempo

Isaiah Berlin, Leo Strauss e i problemi del nostro tempo

di Andrea Frangioni Il pensiero di Isaiah Berlin (1909-1997, nella foto) – del quale si veda da ultimo in italiano Un messaggio al Ventunesimo secolo (Adelphi 2015) – ha ancora molto da dire su ciò che tormenta i nostri giorni. In tal senso, lo scritto di Berlin che ci torna più utile non è tanto […]