Italia

Category: Cultura/culture

rivista IDP
La solitudine dell'Italia nel ricordo di Federico Caffé

La solitudine dell’Italia nel ricordo di Federico Caffé

di Antonio Capitano C’è un bellissimo e significativo articolo di Giorgio Ruffolo, dedicato a Federico Caffè, nato il 6 gennaio 1914 scomparso e mai più ritrovato. “Siamo sicuri che questo rigore che spietatamente cade sulla povera gente sia un investimento per l’equità di domani, e non un premio all’ingiustizia di ieri e di oggi”. Una […]

La libertà dei libertari: una critica

La libertà dei libertari: una critica

di Luigi Cimmino L’idea di fondo della concezione “libertaria” (anarco-capitalista, anarco-liberale che dir si voglia), d’ascendenza lockiana e ben distinta da quella “liberale”, identifica come società giusta quella in cui ciascun individuo non è obbligato, da nessuna istanza o istituzione, pubblica o privata,  a rinunziare ad una benché minima parte del prodotto del suo lavoro, […]

Dal velinismo ai rottamatori, gli sconfortanti meccanismi di accesso dei giovani in politica

Dal velinismo ai rottamatori, gli sconfortanti meccanismi di accesso dei giovani in politica

di Ciro Fucci C’era una volta la sezione, c’era una volta lo studio della fenomenologia politica; oggi tutto ciò che riguarda la cosa pubblica e la sua gestione viene confinato a sparute lezioni accademiche o a qualche convegno a tema. Ma che fine ha fatto la formazione politica che si impartiva ad un individuo sin […]

In memoriam dell'uomo del Castello: Vaclav Havel (1936-2011)

In memoriam dell’uomo del Castello: Vaclav Havel (1936-2011)

di Marino Freschi* Dicembre terribile per la letteratura con la morte di Christa Wolf e ieri di Vaclav Havel, una personalità grandiosa: dissidente e poi presidente del suo altrettanto grandioso paese, la Cecoslovacchia. Havel proveniva per sfortuna sua da una agiata famiglia della borghesia colta. Il padre era proprietario dell’edificio dove ancora oggi c’è lo […]

Tra spread e cultura, la vera distanza che ci separa dalla Germania

Tra spread e cultura, la vera distanza che ci separa dalla Germania

di Stefano De Luca Ci siamo oramai abituati a misurare la distanza che ci separa dalla Germania attraverso i punti dello spread. E’ un bollettino quasi quotidiano, che viene seguito con una certa ansia non solo dagli addetti ai lavori, ma dalla maggior parte degli Italiani. In quel numero secco a tre cifre – più […]

Lo Stato legislatore e la mancanza di certezze dei cittadini

Lo Stato legislatore e la mancanza di certezze dei cittadini

di Fabio Massimo Nicosia L’approvazione della manovra di questi giorni, frutto di un governo di professori tecnici e non di umili ragionieri o consulenti del lavoro, anche se la distinzione non si nota, suggerisce considerazioni di carattere più generale. Occorre infatti considerare che siamo alla quarta o quinta manovra in pochi mesi, dato che è […]

Dalla Moratti a Giannino, la (desolante) scuola della contestazione

Dalla Moratti a Giannino, la (desolante) scuola della contestazione

di Leonardo Varasano “Non vitae, sed scholae discimus”, studiamo non per la vita reale ma per la scuola, scriveva Seneca a Lucilio (libro XVIII, epistola 106). Il noto – e spesso stravolto nel significato – aforisma del filosofo romano pare ormai consegnato alla storia. Non si studia più né per la vita né per la […]

Il baratto della lingua: bellezza e arte all'epoca di Steve Jobs

Il baratto della lingua: bellezza e arte all’epoca di Steve Jobs

di Raul Gabriel* Questi sono tempi cruciali. Una frase che i contemporanei di ogni epoca, si potrà ribattere, avrebbero potuto formulare. Vero. Forse. La crucialità della nostra epoca però ha caratteristiche che la rendono nuova e più temibile. Si sta verificando un profondo cambiamento semantico e linguistico, che sottende un cambiamento di significato, in una […]

Super-Mario, l'anticorpo (anti-corpo) di super-Silvio

Super-Mario, l’anticorpo (anti-corpo) di super-Silvio

di Ivo Germano* Piaccia o no la metafora epidemiologica, il Senator-Professor Mario Monti è l’anti-corpo di Silvio Berlusconi. Incarna l’“anticorpo” del “corpo a corpo” della e nella politica. Alla faccia del calembour e delle categorie rese note e retoricissime dal 1992 in poi. La baldanza incontrollata, la gesticolazione del ditus, l’invettiva, il parlar contro e […]

Da Baget Bozzo a Ruby: ascesa e declino del berlusconismo

Da Baget Bozzo a Ruby: ascesa e declino del berlusconismo

di Spartaco Pupo* Norberto Bobbio era convinto che tra politica e cultura non vi fosse né separazione netta di compiti né corrispondenza reciproca ma semplicemente un continuo stato di attrazione e repulsione. Come dargli torto considerata la situazione attuale della politica italiana? Il rapporto tra politica e intellettuali nell’Italia repubblicana ha vissuto fasi altalenanti ma […]

Pizzini politici tra privacy e trasparenza

Pizzini politici tra privacy e trasparenza

di Fabio Massimo Nicosia Il “pizzino” consegnato da Enrico Letta a Monti, con il quale il PD chiedeva al neo-senatore Presidente Tecnico del Consiglio di (con)trattare la questione dei “vice”(ministri), e immortalato da fotografi e telecamere, nonostante la sua destinazione segreta o riservata, suggerisce qualche riflessione sugli arcana imperii e sulla criptocrazia nell’epoca delle tecnologie. […]

L’inverno della cultura: museo e marketing secondo Clair

L’inverno della cultura: museo e marketing secondo Clair

di Maria Mercede Ligozzi * Nell’articolo pubblicato sul  “Corriere della Sera” del 9 agosto 2011 Gillo Dorfles  ritiene che la disamina della cultura contemporanea contenuta nel pamphlet L’hiver de la culture (pubblicato in Francia nel 2011 da Flammarion e in Italia da Skira) di Jean Clair è “molto pericolosa”, sia perché l’intellettuale francese (membro dell’Académie […]