Italia

Category: Letture e recensioni

rivista IDP
"Il generale delle Camicie nere": una nuova lettura del fascismo dalle origini a Salò

“Il generale delle Camicie nere”: una nuova lettura del fascismo dalle origini a Salò

di Fabio Polese La biografia di Niccolo Nicchiarelli scritta da Stefano Fabei (Il generale delle Camicie nere, Macchione Editore, Varese, pp. 642, € 25) apporta un significativo contributo sia alla storia della Repubblica Sociale sia all’interpretazione settoriale e globale della politica e delle istituzioni del fascismo. Per chi non lo conoscesse diremo che Nicchiarelli, tra […]

La lezione di Obama. La politica (e le elezioni) nell'era digitale

La lezione di Obama. La politica (e le elezioni) nell’era digitale

di Alessandro Campi C’è un equivoco che circola nel dibattito pubblico italiano e che andrebbe al più presto dissipato. Fare politica nell’era digitale non significa comporre tweet in modo compulsivo, pubblicare sul proprio blog messaggi ai militanti e insulti agli avversari, mettere in rete un autoritratto fotografico o promuovere ogni tanto qualche sgangherata consultazione in […]

La sinistra contro i(l) leader

La sinistra contro i(l) leader

di Antonio Campati «Senta, se vuole essere rassicurato sul fatto che lei sa scrivere, lo posso fare fino a domani, però bisogna anche avere qualcosa da dire. Se non ha niente di significativo da dire e vuole semplicemente fare dei discorsi grammaticalmente ineccepibili, smetta di scrivere romanzi e si candidi per il Partito Democratico. Ma […]

Ma Craxi è mai stato ‘moderno’? Leggendo «La guerra delle sinistre» di Marco Gervasoni

Ma Craxi è mai stato ‘moderno’? Leggendo «La guerra delle sinistre» di Marco Gervasoni

di Damiano Palano Nella storia del Partito Socialista Italiano, il Congresso di Verona del 1984 costituì probabilmente una tappa cruciale, perché proprio allora, con la vittoria pressoché incontrastata di Bettino Craxi su ogni rivale interno, giunsero a piena maturazione tutti i segnali di trasformazione gradualmente emersi a partire dalla svolta del 1976. Scontata fin dall’inizio […]

La celebrazione dell’assurdo e la tragedia dell’ingegno: “La festa dell’insignificanza” di Kundera

La celebrazione dell’assurdo e la tragedia dell’ingegno: “La festa dell’insignificanza” di Kundera

di Francesca Varasano Lo scorso 14 gennaio Günter Grass, premio Nobel per la letteratura, ha dichiarato ad un giornale tedesco che probabilmente non scriverà altri romanzi: la salute di un 86enne, sostiene l’autore, non permette di portare avanti le ricerche necessarie alla buona riuscita di un libro. Soltanto due mesi prima usciva invece in Italia […]

Come la Grande Crisi ha diviso e cambiato gli italiani

Come la Grande Crisi ha diviso e cambiato gli italiani

di Alessandro Campi Cento pagine per sperare, per individuare una via d’uscita razionale dalla crisi che ci attanaglia. Sono quelle, di veloce e gradevole lettura, che ci hanno appena consegnato Giuseppe De Rita e Antonio Galdo. Dopo L’eclissi della borghesia, hanno scelto di approfondire la loro comune riflessione sulle mutazioni che hanno investito l’Italia odierna […]

La scorciatoia. La battaglia di Luciano Canfora contro «il vero volto del maggioritario»

La scorciatoia. La battaglia di Luciano Canfora contro «il vero volto del maggioritario»

di Damiano Palano Nonostante sia stabilmente entrata anche nel lessico politologico, l’espressione “Seconda Repubblica” rimane solo una formula giornalistica, per molti versi persino fuorviante. In effetti, la ‘transizione’ che si avviò fra il 1993 e il 1994 non innescò un rilevante cambiamento della Carta costituzionale, ma si ridusse al (parziale) mutamento degli attori della politica […]

La legittimità schiacciata nella macchina della legalità. La rinuncia di Benedetto XVI nella lettura di Giorgio Agamben

La legittimità schiacciata nella macchina della legalità. La rinuncia di Benedetto XVI nella lettura di Giorgio Agamben

di Damiano Palano Alcuni giorni dopo la rinuncia di Benedetto XVI al ministero petrino, sulla prima pagina di «Repubblica» comparve un breve editoriale, in cui Giorgio Agamben invitava a ritrovare nel clamoroso gesto di Papa Ratzinger una lezione capace di sottolineare la radici più profonde della crisi del nostro tempo. Quella decisione, osservava infatti Agamben, […]

Martin Wight e le tradizioni della teoria internazionale

Martin Wight e le tradizioni della teoria internazionale

di Vincenzo Montante Teoria internazionale, che appare per la prima volta in lingua italiana, rappresenta, probabilmente, l’opera più profonda e significativa dell’inglese Martin Wight (1913 – 1972). Storico e politologo, accademico e grande organizzatore di cultura, teorico tra i più importanti nel XX secolo delle relazioni internazionali, Martin Wight fu un autore assai poco prolifico. […]

Quel lucreziano di Niccolò Machiavelli

Quel lucreziano di Niccolò Machiavelli

di Danilo Breschi Niccolò Machiavelli, grande debitore di Lucrezio, al pari di tanta parte della cultura fiorentina umanistico-rinascimentale. È stato appena tradotto in Italia, per i tipi della Carocci, il più recente libro di Alison Brown sull’influenza, ampia, profonda e cruciale, di Lucrezio (“Fortuna e libertà nella Firenze del Rinascimento”, con postfazione di Mario De […]

I vizi di una democrazia bloccata. La «Prima Repubblica» secondo Giuseppe Bedeschi

I vizi di una democrazia bloccata. La «Prima Repubblica» secondo Giuseppe Bedeschi

di Damiano Palano Per almeno tre decenni, fra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta del secolo scorso, il tema principale della discussione politologica del nostro Paese rimase senza dubbio il cosiddetto ‘caso italiano’. Il cuore del dibattito era in effetti rappresentato dal tentativo di fornire una spiegazione delle diverse ‘anomalie’ della storia unitaria e […]

L'anima del Kirghizistan nelle opere di Chingiz Aitmatov (1928 – 2008)

L’anima del Kirghizistan nelle opere di Chingiz Aitmatov (1928 – 2008)

di Francesca Varasano Alcuni scrittori hanno saputo rappresentare il proprio paese o la propria città con colori così nitidi, ce ne hanno consegnato un’immagine così significativa che questa a volte è diventata più reale e viva di quello che abbiamo visto con i nostri occhi. In questo modo, si sono create nell’anima delle geografie parallele […]