Italia

Tag: Fabio Polese

rivista IDP
La Francia dice «no» alla «commercializzazione delle nascite»

La Francia dice «no» alla «commercializzazione delle nascite»

di Fabio Polese Negli ultimi mesi il popolo francese è sceso in piazza per dire no alla legge Taubira, approvata nell’aprile scorso, che legalizza i matrimoni e le adozioni gay. Molte sono state le manifestazioni di protesta che si sono svolte in tutta la Francia. L’ultima, andata di scena domenica 26 maggio, è stata oceanica. […]

Raffaele Ciriello, il fotoreporter ucciso da un soldato «ignoto» e per «errore»

Raffaele Ciriello, il fotoreporter ucciso da un soldato «ignoto» e per «errore»

di Fabio Polese Il 13 marzo di undici anni fa, il fotoreporter Raffaele Ciriello, veniva ucciso da una raffica di proiettili israeliani a Ramallah, nella Palestina occupata, mentre stava svolgendo il proprio lavoro. Raffaele Ciriello aveva iniziato la carriera di fotografo negli anni Novanta, seguendo corse motociclistiche e rally come la Parigi-Dakar. In seguito si […]

Irlanda del Nord, continua la violenza lealista

Irlanda del Nord, continua la violenza lealista

di Fabio Polese Per la sesta notte consecutiva Belfast è stata il teatro delle violenze lealiste. La protesta muove dalla decisione presa il 3 dicembre scorso dal Consiglio comunale con cui si è stabilito che solo per alcuni giorni all’anno l’Union Jack sarà esposta sul pennone del Municipio della città. Oggi è uno di quei […]

Sabra e Chatila, trent’anni dopo

Sabra e Chatila, trent’anni dopo

di Fabio Polese Beirut. All’inizio del campo profughi di Chatila, tra i bazar e il traffico, tra il fumo dei motorini e le voci dei bambini che provano a venderti qualcosa, un cancello arrugginito aperto delimita l’ingresso del cimitero: nel centro del piccolo spiazzo c’è una lapide per ricordare i defunti e, ai lati, due […]

Birmania, la silenziosa guerra dei Karen non si ferma

Birmania, la silenziosa guerra dei Karen non si ferma

di Fabio Polese C’è una guerra che viene definita di «bassa intensità» ma che è, a tutti gli effetti, il conflitto più lungo al mondo. Nella giungla della Birmania Orientale, al confine con la Thailandia, tra le montagne e i paesaggi ancora incontaminati dalla società moderna, vive il popolo Karen, che dal 1949 è in […]

In Siria non c'è una trasformazione democratica ma il caos. Parola di Hezbollah.

In Siria non c’è una trasformazione democratica ma il caos. Parola di Hezbollah.

di Fabio Polese “Quello che sta succedendo in Siria è molto chiaro: gli Stati Uniti e alcuni Paesi arabi stanno sostenendo i ribelli. Stanno sostenendo gli scontri armati e il caos”: a parlare è Ali Darmush, il responsabile dei rapporti esteri di Hezbollah, ossia il Partito di Dio, partito politico sciita libanese che, insieme ad […]

"Le voci del silenzio": gli italiani detenuti all'estero che cercano un posto nella coscienza nazionale

“Le voci del silenzio”: gli italiani detenuti all’estero che cercano un posto nella coscienza nazionale

di Francesca Varasano E’ difficile concepire l’indolenza d’un funzionario che rifiuti risposte a chi è divorato dai dubbi più grandi sulla sorte d’una persona cara, quasi fagocitata da un paese lontanissimo per geografia, lingua, cultura e sistema giuridico. Nell’eventualità d’un arresto in un paese straniero, il sostegno della rappresentanza del proprio paese è vitale per […]

Elezioni birmane, un passo (falso) verso la democrazia

Elezioni birmane, un passo (falso) verso la democrazia

di Fabio Polese Domani si svolgeranno le elezioni suppletive in Myanmar e, nonostante siano in palio solamente 45 seggi sugli oltre 1.160 dei tre rami del parlamento, molti indicano questa data come un passo fondamentale verso la democratizzazione del Paese. La forte impronta mediatica voluta dal governo e la massiccia amplificazione dei media di massa, […]

Il Myanmar e gli Stati Uniti, quando il business chiude gli occhi

Il Myanmar e gli Stati Uniti, quando il business chiude gli occhi

di Fabio Polese A cavaliere tra il novembre e il dicembre scorso, dopo più di mezzo secolo, il più alto rappresentante della politica estera americana – Hilary Clinton – si è recato in Myanmar. Ad annunciare questa storica visita era stato Barack Obama in un summit sull’est asiatico, in Indonesia: in quell’occasione il presidente americano […]