Italia

Tag: istituto di politica

rivista IDP
Sfiduciare Berlusconi, un anno dopo

Sfiduciare Berlusconi, un anno dopo

di Alessandro Campi Sembra di essere tornati a un anno fa, alle settimane che precedettero la resa dei conti finali tra Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi, quel fatidico 14 dicembre. L’idea di sfiduciare quest’ultimo con un voto parlamentare, per favorire la nascita di un governo istituzionale o di larghe intese e chiudere così la stagione […]

Berlusconi e gli equivoci sulla leadership carismatica

Berlusconi e gli equivoci sulla leadership carismatica

di Daniele Bronzuoli* Sembra esserci un equivoco fondamentale nel modo in cui, da un po’ di tempo e anche sulle pagine di questa giornale elettronico (cfr. l’articolo recente di Sara Zanon, Verso una politica post-carismatica), si viene articolando il dibattito attorno alla natura carismatica, o presunta tale, della leadership esercitata da Silvio Berlusconi. Come insegnava […]

Dalla diarchia alla monocrazia: la fine dell'illusione democratica in Russia

Dalla diarchia alla monocrazia: la fine dell’illusione democratica in Russia

di Roberto Valle* Lo zarevič immolato è una delle figure archetipiche della storia politica e culturale russa: l’erede designato alla successione al trono si sacrifica per il bene del popolo senza opporre resistenza a colui che si vuole impadronire del potere. Tale figura archetipica è ricomparsa, nella sua variante postmoderna, il 24 settembre 2011 allo […]

Il sogno (ancora lontano) di uno Stato palestinese

Il sogno (ancora lontano) di uno Stato palestinese

di Renata Gravina Mahmoud Abbas, Presidente dell’ Autorità Nazionale palestinese, ha esordito all’Assemblea Generale dell’Onu con la richiesta di membership per il suo popolo ad incorniciare quella che ritiene essere un’altra primavera in coda ad un medio oriente in rivolta. “La mia gente desidera esercitare i propri diritti per godere di una vita normale come […]

Letteratura e identità nazionale

Letteratura e identità nazionale

di Matteo Chiavarone* Quest’estate Andrea Cortellessa, sul Corriere della Sera, ha proposto un dibattito sul mondo in versi tra mito e mercato parlando della poesia come forma espressiva emarginata da media e potere. L’esclusione della poesia contemporanea dal dibattito culturale è una problematica reale che trova alcune risposte peculiari, se così si possono definire, in […]

Tornare a Strauss?

Tornare a Strauss?

di Giulio De Ligio Quando ci si chiede quali possano essere oggi il compito intrinseco e la responsabilità politica del pensiero, il punto di partenza meno arbitrario è forse offerto dalla meditazione dell’autocoscienza delle società europee. Non pare, in queste ultime, isolata l’impressione di un’incipiente impotenza, di una contrazione dell’orizzonte della vita comune e di […]

Il risveglio della Turchia, la smemoratezza dell'Occidente

Il risveglio della Turchia, la smemoratezza dell’Occidente

di Giuseppe Romeo* All’ombra delle crisi che hanno investito il Nord Africa e le autocrazie più consolidate nel Medio Oriente, come quella egiziana, libica e siriana, Israele ha ricordato al mondo – suo malgrado – l’esistenza del problema palestinese. L’esistenza cioè di una mai risolta questione dei Territori a partire da un presupposto storico fondamentale: […]

Dalla comunicazione politica alla narrazione politica: la sfida per i leader di domani

Dalla comunicazione politica alla narrazione politica: la sfida per i leader di domani

di Chiara Moroni* La situazione politica italiana – frammentata, autoreferenziale e dai contorni di non facile definizione – spinge a rivalutare anche le necessità comunicative proprie sia del sistema stesso, sia della società civile a cui quella comunicazione è indirizzata. Se fino a qualche anno fa, per la politica era sufficiente individuare canali comunicativi efficaci, […]

La mafia (che dilaga al Nord) è la vera emergenza nazionale

La mafia (che dilaga al Nord) è la vera emergenza nazionale

di Spartaco Pupo* Quando Giovanni Falcone diceva che la mafia uccide a Palermo ma investe a Milano, erano in pochi a crederci. Oggi, quelle profetiche parole rappresentano un’amara realtà. La mafia è penetrata a tal punto nel tessuto sociale e produttivo delle regioni più opulente del Nord Italia da partecipare alle più importanti attività economiche […]