Italia

Tag: Marino Freschi

rivista IDP
La rinascita letteraria della Germania dopo Hitler: i settant’anni del “Gruppo 47”

La rinascita letteraria della Germania dopo Hitler: i settant’anni del “Gruppo 47”

di Marino Freschi* Tutti gli anni sono importanti, ma il 1947 fu particolarmente denso di eventi. Intanto segnò l’inizio della Guerra Fredda, della spaccatura dell’Europa in due blocchi contrapposti. Col Piano Marschall cominciò il benessere economico col successivo consumismo. In Italia Coppi vinse il Giro d’Italia. Il Nobel per la letteratura fu assegnato ad André […]

Lo spirito libero della Mitteleuropa: un ricordo di Predrag Matvejević

Lo spirito libero della Mitteleuropa: un ricordo di Predrag Matvejević

di Marino Freschi* Quando ho conosciuto Predrag Matvejević a Trieste, durante un convegno, ci fu subito simpatia perché avevo pronunciato correttamente il suo non facile cognome d’origine russa. Il padre era stato un combattente antibolscevico nell’armata “bianca” e alla sconfitta emigrò a Mostar dove si sposò con una croata. Questo connubio segnò la sua vita […]

L'Europa di Carlo Magno:  Germania Europea o Europa germanica.

L’Europa di Carlo Magno: Germania Europea o Europa germanica.

di Marino Freschi Berlino. In questi giorni in cui si parla molto di Brexit non poteva mancare la “Germanentry”, ovvero l’entrata della Germania a gamba tesa nel contesto europeo. È un evento, che potrebbe impaurire alcuni, infastidire molti, rallegrare pochi. Ma perché poi? In fondo è un ritorno allo spirito europeo degli anni Cinquanta quando […]

Alla (ri)scoperta del Thomas Mann "politico"

Alla (ri)scoperta del Thomas Mann “politico”

di Marino Freschi Nel febbraio 1947 la Casa editrice Fischer (ancora a Stoccolma dove era emigratadalla Germania nazista) dà alle stampe il Doctor Faustus, l’atteso romanzo di Thomas Mann, che viene rapidamente tradotto in Italia grazie a Lavinia Mazzucchetti, germanista, amica dell’autore e collaboratrice di Mondadori. Successivamente lo scrittore rimette le mani al suo impegnativo […]

Martin Heidegger: Roma, due aprile 1936, il grande congedo

Martin Heidegger: Roma, due aprile 1936, il grande congedo

di Marino Freschi All’inizio del ‘900, in un paio di decenni la poesia tedesca con Stefan George, Rilke, Trakl e gli espressionisti aveva imposto alla civiltà intellettuale, estetica e filosofica, tedesca una apertura spirituale che segnò profondamente il suo principale rappresentante Martin Heidegger, che, avviluppato nella crisi originata dalla sua opera più imponente, Essere e […]

Il "Viaggio in Italia" di Goethe: duecento anni dopo

Il “Viaggio in Italia” di Goethe: duecento anni dopo

di Marino Freschi Nel 1816, esattamente 200 anni fa, usciva il primo volume del Viaggio in Italia di Goethe. Un’opera che incontrò e incontra ancora oggi un notevole successo di critica e di pubblico. Il testo si riferisce al viaggio del massimo poeta tedesco in Italia dal 1786 al 1788. È strano che questo racconto […]

La lezione di Weimar, capitale europea della cultura

La lezione di Weimar, capitale europea della cultura

di Marino Freschi* Il genius loci di Weimar – e forse della migliore Germania – è Goethe, che, pur essendo nato, nel 1749, a Francoforte sul Meno, in Occidente, a ventisei anni, nel ’75, si trasferì a Oriente, nell’allora Ducato di Sassonia-Weimar, invitato da un intelligente quanto irruente principe, il duca Carl August, che in […]

In memoriam dell'uomo del Castello: Vaclav Havel (1936-2011)

In memoriam dell’uomo del Castello: Vaclav Havel (1936-2011)

di Marino Freschi* Dicembre terribile per la letteratura con la morte di Christa Wolf e ieri di Vaclav Havel, una personalità grandiosa: dissidente e poi presidente del suo altrettanto grandioso paese, la Cecoslovacchia. Havel proveniva per sfortuna sua da una agiata famiglia della borghesia colta. Il padre era proprietario dell’edificio dove ancora oggi c’è lo […]