Italia

● In primo piano

  • Garin, Spirito e l’ombra di Gentile

    Garin, Spirito e l’ombra di Gentile

    di Danilo Breschi L’anno scorso è stato ricordato il decennale della morte di Eugenio Garin (1909-2004), uno dei nostri più autorevoli storici della filosofia e della cultura dell’Umanesimo e del Rinascimento, molto noto anche a livello internazionale. Sempre nel 2014 è uscito un interessante carteggio fra Garin e Ugo Spirito per le Edizioni della Scuola […]

  • Il sentimento anti-europeo della generazione Erasmus:

    Il sentimento anti-europeo della generazione Erasmus:

    di Alessandro Campi L’affermazione di Podemos in Spagna e di Andrzej Duda in Polonia porta a chiedersi quali cambiamenti si stanno realizzando in Europa sotto i nostri occhi. È stata la vittoria, secondo diversi osservatori, di due populismi: uno d’ispirazione democratico-radicale e uno di matrice cattolico-autoritaria, ma accomunati dalla capacità di sfruttare il disagio sociale […]

  • Lo spettro inafferrabile del populismo. Un’ipotesi di Nicola Tranfaglia

    Lo spettro inafferrabile del populismo. Un’ipotesi di Nicola Tranfaglia

    di Damiano Palano «Il politico di maggiore successo», diceva Theodore Roosevelt, «è quello che dice ad alta voce ciò che la gente pensa più di frequente». Benché non sia forse solo questa dote a decretare il successo di un leader politico, abbiamo ormai imparato che la convinzione di Roosevelt diventa sempre più realistica nella «democrazia […]

  • Il voto in Gran Bretagna e la lezione per la destra italiana

    Il voto in Gran Bretagna e la lezione per la destra italiana

    di Alessandro Campi Che bello (e civile) un Paese dove i leader politici sconfitti si dimettono un minuto dopo la proclamazione dei risultati ufficiali, invece di prendersela con gli elettori o con il destino. Ma non è questo il punto che merita di essere sottolineato a commento delle elezioni che hanno visto trionfare i conservatori […]

rivista IDP

● Osservatorio italiano

I pro e i contro dell'Italicum

I pro e i contro dell’Italicum

di Luigi Di Gregorio Ora che l’italicum è stato approvato, possiamo tirare le somme e individuare i pro e i contro del nuovo meccanismo elettorale. PRO 1.Majority assuring  Come dice Matteo Renzi: “la sera delle elezioni sapremo chi avrà vinto. Chi avrà la maggioranza in Parlamento”. Vero, anche se in realtà questa novità si concretizzerà […]

Senza Nazareno, un Renzi rallentato

Senza Nazareno, un Renzi rallentato

di Danilo Breschi Sembra acqua passata, ormai, eppure proprio sopra a quell’acqua c’era un ponte. Traballante, ma proiettato al di là della Prima Repubblica. Adesso è crollato. E Renzi sembra impantanato. Il suo governo senz’altro. Colpevole, almeno in parte, è stata una decisione del giovane presidente del Consiglio. Decisione foriera di una vittoria di Pirro. Vinta […]

La questione di fiducia: il paradosso di un abuso legittimo

La questione di fiducia: il paradosso di un abuso legittimo

di Loris Guzzetti Volgendo particolare attenzione alla cronaca parlamentare odierna, inevitabile è constatare la presenza di un astuto ricorso alla cosiddetta “questione di fiducia” da parte dei governi italiani con una frequenza tale, da essere oramai percepita quasi come una effettiva costante della procedura legislativa nazionale. È possibile cioè denunciare un persistente, inappropriato uso di […]

Non esiste alcuna via legale per il referendum consultivo regionale sull'indipendenza del Veneto

Non esiste alcuna via legale per il referendum consultivo regionale sull’indipendenza del Veneto

di Daniele Trabucco (1), Fabio Marino (2) e Michelangelo De Donà (3) Non è possibile dimostrare che il diritto di autodeterminazione dei popoli sia applicabile agli abitanti della Regione Veneto, e possa in tal modo inficiare il principio supremo della indivisibilità della Repubblica sancito dalla Costituzione vigente all’art. 5. Il diritto di autodeterminazione esterna, cui ci […]

La Lega di Salvini tra destra, populismo e la sfida a Forza Italia

La Lega di Salvini tra destra, populismo e la sfida a Forza Italia

di Giuseppe De Lorenzo – 7.03.2015 Quella di Salvini a Roma è stata una piazza confusionaria nei riferimenti ideologici. Può essere considerata al tempo stesso lepenista, populista, per alcuni è fascista, per altri solo nazionalista. Eppure il partito si chiama ancora Lega Nord: è regionalista e indipendentista, governa nel Veneto e non ama il sud. […]

● Osservatorio internazionale

Il sentimento anti-europeo della generazione Erasmus:

Il sentimento anti-europeo della generazione Erasmus:

di Alessandro Campi L’affermazione di Podemos in Spagna e di Andrzej Duda in Polonia porta a chiedersi quali cambiamenti si stanno realizzando in Europa sotto i nostri occhi. È stata la vittoria, secondo diversi osservatori, di due populismi: uno d’ispirazione democratico-radicale e uno di matrice cattolico-autoritaria, ma accomunati dalla capacità di sfruttare il disagio sociale […]

Il voto in Gran Bretagna e la lezione per la destra italiana

Il voto in Gran Bretagna e la lezione per la destra italiana

di Alessandro Campi Che bello (e civile) un Paese dove i leader politici sconfitti si dimettono un minuto dopo la proclamazione dei risultati ufficiali, invece di prendersela con gli elettori o con il destino. Ma non è questo il punto che merita di essere sottolineato a commento delle elezioni che hanno visto trionfare i conservatori […]

Guerre civili di religione nella dār al-Islām?

Guerre civili di religione nella dār al-Islām?

di Danilo Breschi “Sunniti e sciiti non sembrano appartenere alla stessa religione. Tutto li divide, persino i colori…”. Così osservava nel 1885 l’archeologa francese Jane Dieulafoy. In effetti, la comunità islamica si divise quasi subito dopo la morte di Maometto nel 632 d.C., anno primo del calendario musulmano. Il problema era quello della successione, dal […]

La super banca cinese che dà fastidio agli Usa

La super banca cinese che dà fastidio agli Usa

di Giampaolo Tarantino * Chi segue l’economia internazionale ha dimestichezza con gli acronimi come Bce, Bei, Fed, Ttip, Adb. Adesso bisogna fare i conti con una nuova sigla: Aiib, che sta per Asian Infrastructure Investment Bank. È una super banca per lo sviluppo guidata dalla Cina, nata nel 2013, ma formalmente fondata lo scorso 24 […]

L'immigrazione, l'Italia e l'Europa: tra ipocrisia e mancanza di senso della responsabilità

L’immigrazione, l’Italia e l’Europa: tra ipocrisia e mancanza di senso della responsabilità

di Alessandro Campi L’immigrazione clandestina che arriva via mare dalle coste africane, in quantità crescente e ormai allarmante, è una tragedia doppia. Lo è – sul piano umano e esistenziale – per coloro che, scappando da conflitti e carestie e sradicandosi dalle proprie appartenenze ancestrali, si consegnano ai moderni mercanti di uomini accettando il rischio […]

● Cultura/culture

Garin, Spirito e l’ombra di Gentile

Garin, Spirito e l’ombra di Gentile

di Danilo Breschi L’anno scorso è stato ricordato il decennale della morte di Eugenio Garin (1909-2004), uno dei nostri più autorevoli storici della filosofia e della cultura dell’Umanesimo e del Rinascimento, molto noto anche a livello internazionale. Sempre nel 2014 è uscito un interessante carteggio fra Garin e Ugo Spirito per le Edizioni della Scuola […]

L’inganno meritocratico

L’inganno meritocratico

di Marcello Marino Ma davvero qualcuno pensa che esista o possa realizzarsi questa cosa chiamata “meritocrazia”? E davvero c’è chi è convinto che un sistema meritocratico sia un sistema “giusto”? Eppure basterebbe soffermarsi a riflettere sulla nozione di uguaglianza – uno dei princìpi cardine delle moderne democrazie – per scorgere della meritocrazia immediatamente tutti i […]

L'indecenza etico-politica di chi specula su Stacchio "il giustiziere"

L’indecenza etico-politica di chi specula su Stacchio “il giustiziere”

di Alessandro Campi Nel modo con cui alcune forze politiche – dalla Lega a Fratelli d’Italia – hanno pubblicamente e platealmente prese le difese di Graziano Stacchio, il benzinaio vicentino che una decina di giorni fa ha ucciso un rapinatore in fuga (Albano Cassol, un rom che insieme ad alcuni complici aveva appena assaltato una […]

"Verybello!" tra l'improvvisazione e poca meritocrazia

“Verybello!” tra l’improvvisazione e poca meritocrazia

di Chiara Moroni In certe occasioni sembra proprio che chi ha il potere e l’onere di promuovere forse le uniche vere ricchezze dell’Italia – la cultura, l’arte, la tradizione, il territorio – non sia in grado di farlo al netto del ridicolo, oltre naturalmente evitando errori di forma e di sostanza, ottenendo risultati scarsi pur […]

Il dramma ebraico: puniti da ciò che si ama

Il dramma ebraico: puniti da ciò che si ama

di Danilo Breschi Meritevole di attenta riflessione è un pensiero di Emil Cioran che prende le mosse dal “dramma degli ebrei in Spagna”. Ci ricorda come la persecuzione contro gli ebrei affondi le sue radici agli albori della civilizzazione europea, ne costituisca una delle ombre più nere e gravide di sangue e sofferenze. Ci ricorda, […]

● Letture e recensioni

Lo spettro inafferrabile del populismo. Un’ipotesi di Nicola Tranfaglia

Lo spettro inafferrabile del populismo. Un’ipotesi di Nicola Tranfaglia

di Damiano Palano «Il politico di maggiore successo», diceva Theodore Roosevelt, «è quello che dice ad alta voce ciò che la gente pensa più di frequente». Benché non sia forse solo questa dote a decretare il successo di un leader politico, abbiamo ormai imparato che la convinzione di Roosevelt diventa sempre più realistica nella «democrazia […]

Il vento non fischia più. Crisi e metamorfosi della sinistra secondo Franco Cassano

Il vento non fischia più. Crisi e metamorfosi della sinistra secondo Franco Cassano

di Damiano Palano Introducendo una ricostruzione dedicata alla diade «Destra-Sinistra», alcuni anni fa Marco Revelli riconosceva come ormai i significati di quei termini tendessero a diventare sbiaditi, e forse persino a dissolversi. L’eclissi di quella distinzione, osservava allora Revelli, era per molti versi «l’effetto di un ‘cedimento strutturale’ del contesto stesso in cui quella contrapposizione […]

Ancora la fine del ‘politico’? Lo «Stato disaggregato» secondo Massimo Terni

Ancora la fine del ‘politico’? Lo «Stato disaggregato» secondo Massimo Terni

di Damiano Palano – 21.04.2015 Si possono nutrire davvero pochi dubbi sul fatto che la parola «globalizzazione» abbia segnato negli anni Novanta del secolo scorso il dibattito in quasi ogni ramo delle scienze sociali. Rilette a quasi vent’anni di distanza, molte delle diagnosi allora formulate non possono che apparire quantomeno piuttosto ingenue, soprattutto quando facevano […]

Un tribuno veglia sul Colle. Le trasformazioni del presidente della repubblica nella lettura di Marco Gervasoni

Un tribuno veglia sul Colle. Le trasformazioni del presidente della repubblica nella lettura di Marco Gervasoni

di Damiano Palano Benché sia difficile stilare graduatorie di popolarità, è molto probabile che i fotogrammi più famosi (e amati) di un presidente della repubblica siano quelli che ritraggono Sandro Pertini nello stadio Santiago Bernabeu di Madrid la sera dell’11 luglio 1982. Guardando con attenzione quelle immagini – in cui Pertini, con l’inseparabile pipa, scatta […]

Le nuove minacce globali alla sicurezza

Le nuove minacce globali alla sicurezza

di Emanuele Castelli Nella gerarchia dei diversi beni pubblici forniti dagli stati, la sicurezza ha tradizionalmente occupato una posizione prioritaria, non solo perché intrinsecamente legata alla funzione di esercizio del monopolio della forza (propria dello stato) ma anche – e direi soprattutto – perché bene pubblico propedeutico agli altri. Non è infatti possibile usufruire di […]