Italia

● In primo piano

  • Trump e il cambiamento della politica / Trump and political change

    Trump e il cambiamento della politica / Trump and political change

    di Alia K. Nardini Oramai è definitivo: il partito Repubblicano non affronterà una convention aperta. Con 1161 delegati in totale dopo il voto in Oregon del 17 maggio, la nomination di Donald Trump sembra inevitabile. Per la certezza matematica, bisognerà tuttavia aspettare le primarie del 7 giugno. Appare altrettanto evidente che il partito non si […]

  • L'eredità (difficile e controversa) che Pannella lascia alla politica italiana

    L’eredità (difficile e controversa) che Pannella lascia alla politica italiana

    di Alessandro Campi Visto che tutti dopo morto lo lodano e lo rimpiangono, per l’importanza delle battaglie che ha condotto e per la forza dirompente delle sue idee, viene naturale chiedersi se ci sia qualcuno disposto a farsi carico, oggi o nell’immediato futuro, della cospicua eredità lasciata da Marco Panella. Essendo stato un così grande […]

  • Quella pattuglia di radicali che cambiò per sempre la politica italiana

    Quella pattuglia di radicali che cambiò per sempre la politica italiana

    di Montesquieu* Nessuno, come Marco Pannella, è stato isolato, vilipeso, maltrattato, evitato dal mondo pubblico nazionale lungo tutta la sua lunghissima e urticante presenza politica. Tanto urticante quanto, per altri, era dolce e consolante. Lasciamo stare le nobili parole uscite dal Vaticano: il dopo Francesco è un altro mondo rispetto al pre Francesco. Ma tra […]

  • Carl Schmitt e l’abisso del potere: in traduzione italiana le sue conversazioni del 1971 con Dieter Groh e Klaus Figge

    Carl Schmitt e l’abisso del potere: in traduzione italiana le sue conversazioni del 1971 con Dieter Groh e Klaus Figge

    di Giuseppe Perconte Licatese Dicembre 1971. Due giovani studenti siedono nel soggiorno di una casa a Plettenberg, nel Sauerland. Intorno a loro, un’imponente biblioteca che nella sua storia è sopravvissuta, con perdite, alle annessioni francesi dopo il crollo del Secondo Impero, alla fine burrascosa di un primo matrimonio e alla requisizione da parte dell’autorità militare […]

rivista IDP

● Osservatorio italiano

L'eredità (difficile e controversa) che Pannella lascia alla politica italiana

L’eredità (difficile e controversa) che Pannella lascia alla politica italiana

di Alessandro Campi Visto che tutti dopo morto lo lodano e lo rimpiangono, per l’importanza delle battaglie che ha condotto e per la forza dirompente delle sue idee, viene naturale chiedersi se ci sia qualcuno disposto a farsi carico, oggi o nell’immediato futuro, della cospicua eredità lasciata da Marco Panella. Essendo stato un così grande […]

Quella pattuglia di radicali che cambiò per sempre la politica italiana

Quella pattuglia di radicali che cambiò per sempre la politica italiana

di Montesquieu* Nessuno, come Marco Pannella, è stato isolato, vilipeso, maltrattato, evitato dal mondo pubblico nazionale lungo tutta la sua lunghissima e urticante presenza politica. Tanto urticante quanto, per altri, era dolce e consolante. Lasciamo stare le nobili parole uscite dal Vaticano: il dopo Francesco è un altro mondo rispetto al pre Francesco. Ma tra […]

La strategia di Renzi per il referendum di ottobre

La strategia di Renzi per il referendum di ottobre

di Alessandro Campi Il lancio dei “Comitati per il Sì” – avvenuto ieri a Firenze – cambia in modo significativo lo schema della battaglia per il referendum del prossimo ottobre. Ci stavamo infatti mentalmente preparando ad una sorta di “uno contro tutti” politico-mediatico: ad un plebiscito sul nome di un leader più che ad una […]

Berlusconi vs Salvini-Meloni: si riapre la partita a Roma (e nel centrodestra)

Berlusconi vs Salvini-Meloni: si riapre la partita a Roma (e nel centrodestra)

di Alessandro Campi Berlusconi ha dunque cambiato candidato: da Bertolaso a Marchini. Da un lato è stato un cedimento politico nel segno del realismo, dall’altro un segno di intelligente umiltà, giunto persino troppo tardi, che cambia il significato della sfida romana e la rende finalmente interessante anche dal punto di vista del centrodestra. Fino a […]

Le divisioni del centrodestra e lo psicodramma delle candidature a Roma

Le divisioni del centrodestra e lo psicodramma delle candidature a Roma

di Alessandro Campi Quel che sta accadendo all’interno del centrodestra italiano, a partire ovviamente dallo psicodramma di Roma, è qualcosa che sfida le capacità di analisi di chiunque s’interessi professionalmente di politica. I suoi leader hanno perso la brocca o semplicemente si sono ficcati in un cul de sac dal quale non sanno più come […]

● Osservatorio internazionale

Trump e il cambiamento della politica / Trump and political change

Trump e il cambiamento della politica / Trump and political change

di Alia K. Nardini Oramai è definitivo: il partito Repubblicano non affronterà una convention aperta. Con 1161 delegati in totale dopo il voto in Oregon del 17 maggio, la nomination di Donald Trump sembra inevitabile. Per la certezza matematica, bisognerà tuttavia aspettare le primarie del 7 giugno. Appare altrettanto evidente che il partito non si […]

Indiana: la vittoria di Sanders e Trump e il consolidamento della campagna presidenziale / Indiana: Sanders and Trump win, as the race goes national

Indiana: la vittoria di Sanders e Trump e il consolidamento della campagna presidenziale / Indiana: Sanders and Trump win, as the race goes national

di Alia K. Nardini Il voto in Indiana era particolarmente atteso, non tanto per il suo eventuale risultato, ma per gli sviluppi che ne sarebbero scaturiti. E se pure la vittoria di Donald Trump era ampiamente prevista dai sondaggi, a sole due ore dalla chiusura dei seggi è seguito il ritiro ufficiale di Ted Cruz, […]

L’inizio della fine delle primarie / The beginning of the end of the primary season

L’inizio della fine delle primarie / The beginning of the end of the primary season

di Alia K. Nardini Cinque vittorie su cinque: è un risultato strepitoso per Donald Trump, che fuga ogni dubbio sulla sua abilità di riscuotere consensi in ogni parte del paese. L’uomo d’affari newyorchese vince persuasivamente in Pennsylvania, Maryland, Connecticut, Rhode Island e Delaware, ottenendo risultati che complessivamente vanno dal 54 al 63% delle preferenze. Trump […]

Gridare al lupo populista? La lezione (l'ennesima) dell'Austra all'Europa

Gridare al lupo populista? La lezione (l’ennesima) dell’Austra all’Europa

di Alessandro Campi In principio fu Jörg Haider. Faccia da attore, di famiglia benestante, un parlare forbito ma diretto e spiccio, sorriso affabile e malandrino, spesso in abito tradizionale a testimoniare l’attaccamento alle radici montanare, legami sentimentalmente ambigui con la memoria del Terzo Reich, una passione esibita per le auto sportive, nessun timore reverenziale nei […]

Una notte da ricordare / A night to remember

Una notte da ricordare / A night to remember

di Alia K. Nardini Le note di New York, New York si diffondono dalla Trump Tower, mentre la voce di Frank Sinatra accompagna un visibilmente compiaciuto Donald Trump nel suo ingresso trionfale, circondato da famiglia e amici. Ha tutte le ragioni per essere soddisfatto: le primarie newyorchesi non sono una semplice vittoria nel suo Stato […]

● Cultura/culture

L'Italia e la sindrome del complotto permanente

L’Italia e la sindrome del complotto permanente

di Cinzia Ficco “Quando la società soffre sente il bisogno di trovare qualcuno a cui attribuire il suo male, qualcuno su cui vendicarsi delle sue delusioni”. Emile Durkheim “L’Italia è un Paese pericolosamente incline al complottismo, alla dietrologia, alla misteriologia dai tratti superstiziosi. La schiera dei sospettosi, degli uomini saggi che non la bevono, teorizzati […]

Martin Heidegger: Roma, due aprile 1936, il grande congedo

Martin Heidegger: Roma, due aprile 1936, il grande congedo

di Marino Freschi All’inizio del ‘900, in un paio di decenni la poesia tedesca con Stefan George, Rilke, Trakl e gli espressionisti aveva imposto alla civiltà intellettuale, estetica e filosofica, tedesca una apertura spirituale che segnò profondamente il suo principale rappresentante Martin Heidegger, che, avviluppato nella crisi originata dalla sua opera più imponente, Essere e […]

La comunicazione politica nell'era dei social: nuovi strumenti richiedono nuovi linguaggi e nuovi contenuti

La comunicazione politica nell’era dei social: nuovi strumenti richiedono nuovi linguaggi e nuovi contenuti

di Chiara Moroni* Il cambiamento che ha subito negli ultimi anni la comunicazione politica è ormai evidente, però più a chi analizza la comunicazione che ai suoi protagonisti, i quali, in massima parte, fanno fatica a comprendere le potenzialità, ma anche i rischi di questi strumenti in continua e rapidissima evoluzione. Il web e soprattutto […]

C'era una volta l'addetto stampa. Come (e perché) è cambiata la comunicazione politica

C’era una volta l’addetto stampa. Come (e perché) è cambiata la comunicazione politica

di Chiara Sirianni* La parola chiave è disintermediazione e coinvolge, da un lato, attori politici immersi in un processo comunicativo costante e permanente, dall’altro, 26 milioni di utenti attivi su Facebook (solo in Italia) e circa quattro milioni attivi su Twitter. È un pubblico immenso che guarda, ascolta, commenta e condivide. Quelli che si definiscono […]

Il "Viaggio in Italia" di Goethe: duecento anni dopo

Il “Viaggio in Italia” di Goethe: duecento anni dopo

di Marino Freschi Nel 1816, esattamente 200 anni fa, usciva il primo volume del Viaggio in Italia di Goethe. Un’opera che incontrò e incontra ancora oggi un notevole successo di critica e di pubblico. Il testo si riferisce al viaggio del massimo poeta tedesco in Italia dal 1786 al 1788. È strano che questo racconto […]

● Letture e recensioni

Carl Schmitt e l’abisso del potere: in traduzione italiana le sue conversazioni del 1971 con Dieter Groh e Klaus Figge

Carl Schmitt e l’abisso del potere: in traduzione italiana le sue conversazioni del 1971 con Dieter Groh e Klaus Figge

di Giuseppe Perconte Licatese Dicembre 1971. Due giovani studenti siedono nel soggiorno di una casa a Plettenberg, nel Sauerland. Intorno a loro, un’imponente biblioteca che nella sua storia è sopravvissuta, con perdite, alle annessioni francesi dopo il crollo del Secondo Impero, alla fine burrascosa di un primo matrimonio e alla requisizione da parte dell’autorità militare […]

La politica estera italiana negli anni della Seconda Repubblica: l'analisi di Emidio Diodato

La politica estera italiana negli anni della Seconda Repubblica: l’analisi di Emidio Diodato

di Damiano Palano In una calda serata romana dell’estate 1915, mentre percorreva per via Nazionale, Francesco Saverio Nitti ebbe modo di incrociare l’allora Presidente del Consiglio Antonio Salandra, che – come ogni giorno, al termine della giornata di lavoro – compiva una lunga passeggiata igienica per rientrare nella sua abitazione di via Carducci. Invitato da […]

Di fronte alla crisi: il ceto medio in Italia

Di fronte alla crisi: il ceto medio in Italia

di Danilo Breschi Il volume di Roberta Sassatelli, Marco Santoro, Giovanni Semi (Fronteggiare la crisi. Come cambia lo stile di vita del ceto medio, il Mulino, Bologna 2015, pp. 338, € 28) è il frutto di una vasta ricerca promossa dal Consiglio Italiano per le Scienze Sociali e condotta tra numerose famiglie di ceto medio […]

Quando è la storia che spiega l'attualità politica. In libreria l'innovativa ricerca di Marco Almagisti

Quando è la storia che spiega l’attualità politica. In libreria l’innovativa ricerca di Marco Almagisti

di Alberto Gasparetto Come sono cambiate le principali culture politiche italiane nel passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica? Come sono sopravvissute sino ad oggi? Sotto quale forma si presenta il capitale sociale oggi? Mediante quali criteri una democrazia di qualità può essere definita tale? E’ possibile parlare di democrazia di qualità con riferimento al caso […]

Tracce di liberalismo nella storia politica della "Prima Repubblica"

Tracce di liberalismo nella storia politica della “Prima Repubblica”

di Danilo Breschi Questa raccolta di saggi, dal titolo Liberalismo e democrazia nell’Italia del secondo dopoguerra, e curata da Aurelia Camparini e Walter E. Crivellin (FrancoAngeli, Milano 2015, pp. 210, € 23), si concentra su una preoccupazione che animò il dibattito politico e ideologico dei primi decenni del secondo dopoguerra: coniugare la teoria liberale con […]