Matteo e Giuseppe, i duellanti del centro, ma ne resterà solo uno

di Alessandro Campi
Noi italiani abbiamo insegnato al mondo la necessità, applicata soprattutto all’arte politica, di tenere separata l’apparenza dalla realtà. E l’utilità pratica che può derivare dal dire una cosa intendendone in effetti una diversa o opposta, dall’annunciare un’azione…

La scommessa perduta della Merkel e i leader deboli dell’Europa

di Alessandro Campi

Ad Annegret Kramp-Karrenbauer (AKK, nella foto a sinistra) – che dimettendosi ieri dalla presidenza della Cdu tedesca ha contestualmente rinunciato alla candidatura come Cancelliere – mancava evidentemente il “quid”, come disse una volta malignamente Berlusconi a proposito…

Stati Uniti, Russia e Cina: il gioco dei ruoli nel futuro Medio Oriente

di Federico Donelli
A distanza di tre settimane dall’uccisione del generale delle Forze Quds iraniane Qassem Suleimani la tensione in Medio Oriente si è gradualmente stemperata. L’attacco del drone statunitense e la conseguente rappresaglia iraniana, hanno costituito una lieve scossa di assestamento…

La società dell’allarme e la sindrome cinese: considerazioni oltre la cronaca

di Alessandro Campi
La sindrome cinese che ha investito il mondo, in un crescendo che ormai sfiora la psicosi di massa, non è solo un’emergenza sanitaria globale (ammesso che lo sia, magari scopriremo che è stata solo un esagerato allarme). È un evento rivelatore della nostra condizione umana,…

Dopo il voto in Emilia Romagna e Calabria: un commento, qualche scenario

di Alessandro Campi

Dopo gli exit poll, la conferma dalle proiezioni e dagli scrutini finali. In Emilia Romagna, con un significativo margine su Lucia Borgonzoni, ha vinto Stefano Bonaccini (51,4 vs 43,6). In Calabria, con molto più scarto sul suo rivale Filippo Callipo, ha trionfato Jole Santelli….

La destra, l’antisemitismo, Liliana Segre, Almirante: alcune precisazioni. Un’intervista con Alessandro Campi

A cura di Alberto Giannoni
Alessandro Campi, professore di Storia delle dottrine politiche nell’Università di Perugia e editorialista del ‘Messaggero’, studioso della destra, lei è favorevole alla intitolazione di una via a Giorgio Almirante? Le sembra una figura che un centrodestra conservatore,…

La breve parabola del leader che inseguiva il popolo

di Alessandro Campi
Luigi Di Maio, dimessosi ieri dalla guida del M5S, non è stato un leader populista: come Peron, Berlusconi, Trump o Grillo. E’ stato un leader nell’era del populismo. Oltre il gioco di parole, fa una grande differenza.

I primi – prodotto tipicamente novecentesco con interessanti…

Si vota anche in Calabria ma non importa a nessuno…

di Alessandro Campi
Non è una gran scoperta che il prossimo 26 gennaio si voterà, oltre che in Emilia Romagna, anche in Calabria. Ma è una notizia che la cosa non interessi nessuno. Dall’esito del primo voto, di cui tutti parlano, si dice che potrebbero dipendere le sorti del governo e della politica…

Consulta e proporzionale: prima le idee per governare e poi la legge elettorale

di Alessandro Campi
Largamente prevista da osservatori ed esponenti politici d’ogni colore, caldamente desiderata dalla maggioranza che sostiene il governo Conte, è giunta nel tardo pomeriggio dello scorso 16 gennaio la bocciatura della Corte Costituzionale. Il referendum primaverile sulla legge…

L’Italia, la Libia e la Tavola Periodica di Mendeleev della politica estera europea

di Paolo Quercia
Franco Venturini in un suo editoriale sul Corriere della Sera del 9 gennaio ha ben centrato il problema libico dell’Italia, tracciando un’ottima analisi delle nostre mancanze di politica estera. Lascia però a nostro avviso troppo spazio all’illusione che la soluzione della nostra…